Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Eventi

Giornata nazionale dell’incontinenza: Visite gratuite all’ospedale di Treviglio-Caravaggio

Data di pubblicazione: 20/06/2017

Giornata nazionale dell’incontinenza
Visite gratuite all’ospedale di Treviglio-Caravaggio

Una diagnosi precoce aiuta a risolvere il problema, ma sono ancora troppi coloro che non chiedono aiuto al medico per l’imbarazzo. Tra i fattori di rischio l’età e le gravidanze, oltre alla menopausa.
Un ambulatorio specifico nel presidio della Bassa ha erogato nel 2016 oltre quattromila prestazioni fra esami e riabilitazione.
 
 
È un problema che riguarda 5 milioni di persone in tutta Italia, risolvibile se si interviene precocemente, ma, a causa dell’imbarazzo, l’aiuto dello specialista viene richiesto tardi: è l’incontinenza urinaria o fecale.

Proprio per sconfiggere i pregiudizi, che spingono a utilizzare presidi assorbenti piuttosto che a rivolgersi al medico, la Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico (Fincopp) organizza ogni anno la Giornata nazionale dell’Incontinenza.

Arrivata all’XI edizione, con il patrocinio del Ministero della Salute e di altre associazioni di pazienti, propone visite gratuite in vari centri italiani, tra cui l’ASST Bergamo Ovest.
 
Colpisce uomini e donne: queste ultime sono circa il 60% dei malati, con esordio soprattutto dopo il parto, mentre per i maschi il legame è quasi sempre con interventi chirurgici al pavimento pelvico – spiega Oreste Risi, responsabile dell’Unità di Urodinamica e attualmente a capo anche dell’Unità di Urologia dell’ASST Bergamo Ovest -. Nella fase diagnostica eseguiamo esami strumentali urodinamici o urovideodinamici per capire cause e dimensioni del problema; per la terapia le armi a nostra disposizione sono molte: dalla riabilitazione del pavimento pelvico nei casi più lievi, alle stimolazioni magnetiche perineali (una sorta di ginnastica passiva), fino agli interventi mini invasivi”.
 
L’età è uno dei fattori di rischio, declinata nella menopausa per le donne – aggravata se si soffre anche di stitichezza -, nelle patologie cardio e cerebrovascolari per gli uomini (ictus, Parkinson…), e a seguito di interventi di chirurgia del pavimento pelvico.
A seconda del tipo di incontinenza e delle cause, gli urologi possono non essere gli unici specialisti coinvolti. “I pazienti dell’ASST Bergamo Ovest possono contare sull’Ambulatorio del pavimento pelvico, a cui collaborano anche ginecologi e proctologi”, conclude il dottor Risi. I numeri delle prestazioni erogate in un anno sono importanti: circa 700 esami uro e urovideodinamici, 850 Uroflussimetrie e 2.800 interventi di riabilitazione.
 
Per prenotare una visita gratuita, che verrà eseguita giovedì 29 giugno o venerdì 30, dalle 16.30 alle 19.30 all’Ospedale di Treviglio – Caravaggio (8° Piano), occorre chiamare il numero verde 800-050415 (dalle 9 alle 13 nei giorni lavorativi).

Contestualmente, mercoledì 28 giugno, all’Ospedale di Romano di Lombardia, durante la mattinata, sarà allestito uno stand informativo sull’argomento.
 
“Proseguiamo con l’offerta di visite gratuite e di informazioni su temi che hanno un forte impatto sulla popolazione e sulla qualità di vita dei cittadini – commenta il Direttore generale dell’Asst Bergamo Ovest Elisabetta Fabbrini -. Dopo le giornate dedicate alle patologie al femminile, aderiamo a questa iniziativa di Fincopp su un tema delicato, che limita la vita sociale e che rappresenta anche un costo importante per il Sistema sanitario nazionale”.
 
 

Segnala ad un'amica o ad un amicoSegnala ad un'amica o ad un amico    Stampa la paginaStampa la pagina

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA