Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Comunicati stampa

Più di 150 controlli nella giornata sulla prevenzione dell’ipertensione

Data di pubblicazione: 17/05/2017
Più di 150 controlli nella giornata sulla prevenzione dell’ipertensione
 
Grande successo per lo stand allestito dall’ASST Bergamo Ovest in Piazza Manara in occasione della “Giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa”.
Il personale dell’Unità di Medicina e quello della Croce Rossa Italiana – Sez. di Treviglio e Gera d’Adda – hanno effettuato più di 150 rilevazioni pressorie, somministrando contestualmente a tutti i cittadini un questionario anonimo di screening che permetterà a Maurizio Destro, Direttore del Dipartimento Scienze mediche, a Giuseppina Dognini e Vincenzo Galimberti, medici dell’unità di medicina interna, di aggiungere alle schede degli anni precedenti, i dati odierni sullo stato di salute dei cittadini del nostro territorio, dati che, come ogni anno, confluiranno in uno studio con presentazione al prossimo congresso nazionale sull’ipertensione.
 
I medici e il personale della CRI, oltre a rilevare la pressione, hanno puntato sulla sensibilizzazione della popolazione sulla necessità di non sottovalutare una condizione clinica che in Italia interessa oltre il 30% degli adulti ed è la principale causa delle malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus cerebrale, scompenso cardiaco), provocando più di 240 mila morti all’anno.
 
Durante la giornata, allo stand è passata anche Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST, accompagnata da Santino Silva, Direttore Sanitario, che si sono fermati a ringraziare gli operatori per la lodevole iniziativa e hanno, entrambi, effettuato la misurazione dei valori pressori.
Dopo la Giunta, è stata la volta di Juri Imeri, Sindaco di Treviglio (che ha patrocinato l’iniziativa) con gli Assessori Pinuccia Prandina e Giuseppe Pezzoni.
 
“Nonostante i dati italiani sull’ipertensione siano allarmanti – spiega Elisabetta Fabbrini - solo un iperteso su tre si cura adeguatamente. È perciò importante andare sul territorio e incontrare i cittadini nei luoghi della loro quotidianità, come oggi in Piazza. Mi raccontavano gli operatori, che molti dei pazienti in dichiarata terapia ipertensiva avevano valori pressori preoccupanti, tanto da dover ricorrere, per un uomo, al ricovero in pronto soccorso per compensarlo”.

Santino Silva e Elisabetta Fabbrini si sottopongono alla prova dei valori pressori

 

 


Segnala ad un'amica o ad un amicoSegnala ad un'amica o ad un amico    Stampa la paginaStampa la pagina

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA