Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Comunicati stampa

Ben-essere donna, a Romano il Centro che cura la femminilitą

Data di pubblicazione: 03/12/2018

Ben-essere donna, a Romano il Centro che cura la femminilità

 

Stare bene con se stesse lo vorrebbero tutte le donne, ma con la maturità il rischio è che diventi un miraggio, per effetto dei cambiamenti ormonali. “Per questo l’ASST Bergamo Ovest ha creato “Ben-essere donna”, un Centro all’Ospedale di Romano di Lombardia che accompagna chi si avvicina o vive la menopausa, grazie alla collaborazione di diversi specialisti, con una vera e propria presa in carico vera e propria”, ha dichiarato il direttore generale Elisabetta Fabbrini.

 

"La menopausa non è una malattia, ma oggi il nostro compito non é solo quello di guarire dei sintomi, ma di assicurare una vita il più possibile serena e se il disagio riguarda la sfera intima, allora anche la vita di coppia e professionale ne risentono", ha spiegato Antonella Villa, direttore dell'Ostetricia e Ginecologia dell'Azienda.

 

Nove donne su dieci soffrono di qualche disagio legato alla menopausa, ma non ne parlano con il proprio medico, nemmeno quando vanno dal ginecologo. Se sia piú rassegnazione o imbarazzo poco importa.

 

"Quello che conta è capire che occorre parlarne e poter contare sul supporto di professionisti, dal ginecologo allo psicologo, coinvolgendo ortopedici e dietisti, per un approccio nuovo", ha illustrato Stefano Garbo, che dell'Unità Ben-essere donna è il responsabile. "Non dimentichiamoci poi di tutte le giovani donne in cui la menopausa viene indotta chirurgicamente o farmacologicamente dopo le cure per un tumore".

 

Anche la tecnologia viene in aiuto, grazie a nuove apparecchiature che, con poche applicazioni e zero controindicazioni, migliora lo stato generale delle parti intime evitando o ritardando il ricorso ai farmaci.  Nel caso di terapie locali

 

Il trattamento a radiofrequenza quadripolare dinamica ginecologica, ne massimizza gli effetti, facilitandone l’assorbimento. Nei tessuti, grazie alle radiofrequenze impiegate da tempo in medicina estetica, migliora la circolazione sanguigna e l’elasticità, combattendo l’atrofia e la secchezza, che causano dolore durante i rapporti, lieve incontinenza, infezioni ricorrenti alle vie urinarie.

 

La Bergamo Ovest finora è stata la prima struttura pubblica a dotarsi di questa apparecchiatura. Il Centro Ben-essere è già attivo, si può prenotare al Call center regionale con impegnativa del medico curante e l’indicazione “ambulatorio menopausa”. Per il trattamento a radiofrequenze si partirà invece a gennaio, se gli specialisti riterranno che vi sia l’indicazione.

 

Per le donne che hanno avuto un tumore, abbiamo chiesto a Regione Lombardia di considerare di farsi carico dei costi”, ha evidenziato il Direttore del Dipartimento dei percorsi oncologici Andrea  Ghedi.

 

Presa in carico e prevenzione le parole d’ordine della serata di presentazione del Centro, tenutasi mercoledì 28 novembre.

Tra gli specialisti è intervenuto anche Oreste Risi, responsabile dell'Unità di Urodinamica, sottolineando il “ruolo fondamentale dell'urologo e di tutti gli esperti della riabilitazione del pavimento pelvico”.

 

Mara Azzi, direttore generale dell'ATS Bergamo è intervenuta ribadendo che: "La malattia non è solo il disagio di un organo, ma della persona nella sua interezza”. Presenti anche le due Presidenti delle aziende speciali di Treviglio e Romano: Pinuccia Prandina, per Risorsa sociale, e Alessandra Ghilardi per Solidalia, che hanno condiviso l’importanza di prendere in carico le donne, da tutti i punti di vista.

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA