Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Comunicati stampa

Pronto Soccorso e Otorinolaringoiatria, i due nuovi primari si presentano

Data di pubblicazione: 05/12/2018

Pronto Soccorso e Otorinolaringoiatria, i due nuovi primari si presentano

 

Due nuovi direttori per due reparti strategici all’Asst Bergamo Ovest. Gianluca Geroni, 58 anni, di Romano di Lombardia, è una conferma, perché ha già diretto il Pronto Soccorso dell’Azienda con funzioni da primario. Il secondo è Massimiliano Nardone, 45 anni, direttore dell’Otorinolaringoiatria, già primario all’Asst Valtellina ed Alto Lario, dopo una lunga esperienza maturata al Papa Giovanni di Bergamo.

 

A Geroni spetta il compito di traghettare il Pronto Soccorso dall’attuale sistemazione alla nuova. Il cantiere è aperto e i risultati saranno visibili non prima della prossima estate – spiega il Direttore generale Elisabetta Fabbrini -. Da Nardone invece, grazie all’esperienza chirurgica maturata soprattutto a Bergamo, ci aspettiamo il rilancio di un settore in cui la nostra Azienda può fare di più, evitando ai cittadini di rivolgersi a Centri più lontani, se non per patologie rare”.

 

Come conferma lo stesso Geroni: “Sono particolarmente contento di poter concludere il lavoro cominciato con la progettazione degli spazi del nuovo PS, vedendo i frutti di una ristrutturazione che consentirà anche innovazioni organizzative”.

Chirurgo di grande esperienza, Gianluca Geroni ha eseguito oltre trentamila esami endoscopici, anche in urgenza, ha avuto la responsabilità del Pronto Soccorso di Romano dal 2006, di Calcinate e dal 2016 anche del PS-DEA, la struttura di Emergenza Accettazione dell’ASST Bergamo Ovest che comprende i due Pronto Soccorso di Treviglio-Caravaggio e di Romano di Lombardia. Il primo è considerato di primo livello, in base ai servizi e alle attrezzature di cui è dotato: Unità Terapia Intensiva Coronarica, Stroke Unit (per assistere chi è vittima di ictus) e Unità di rianimazione. Accoglie ogni anno circa 54mila pazienti, quasi il doppio dei 26mila che si rivolgono al presidio di Romano di Lombardia. È stato docente alla Scuola infermieristica e responsabile scientifico di numerosi corsi teorici pratici nell’ambito dell’emergenza-urgenza.

 

Massimiliano Nardone, 45 anni, ha assunto il ruolo di Direttore dell’Otorinolaringoiatria dell’ASST Valtellina ed Alto Lario nel gennaio 2018 a soli 44 anni, ma ha scelto l’ASST Bergamo Ovest per consolidare la sua carriera, iniziata agli allora Ospedali Riuniti di Bergamo nel 2007 con un contratto libero professionale. Ha lasciato il Papa Giovanni nel dicembre 2017, dopo aver ricoperto il ruolo di braccio destro di Giovanni Danesi, direttore dell’Otorinolaringoiatria.

In questi mesi, quando se n’è presentata l’occasione – spiega il direttore generale – abbiamo scelto di puntare su professionisti giovani e motivati, per dare continuità ai reparti, a vantaggio dello staff e soprattutto dei pazienti”.

A Bergamo Nardone si è occupato principalmente delle patologie dell’orecchio medio, maturando esperienza chirurgica su tutte le patologie funzionali uditive e infiammatorie croniche, di patologie tiroidee e paratiroidee benigne e non, delle patologie oncologiche testa collo, incrementando del 30% l’attività media della struttura e adottando il più possibile tecniche conservative. In campo oncologico, ha fatto parte per sette anni dell’équipe multidisciplinare oncologica per i tumori testa-collo, che comprende Radioterapisti e Oncologi, occupandosi della diagnosi, del trattamento chirurgico e della valutazione post intervento.

Nel campo della ricerca si è occupato, fra l’altro, di valutare un nuovo protocollo di trattamento polimodale (chirurgia, radioterapia stereotassica, osservazione) atto a ridurre il tasso di complicanze. È stato anche referente del follow-up degli interventi di microchirurgia dell’orecchio medio, per valutarne gli aspetti funzionali e anatomici e dal 2014 del gruppo oncologico melanomi del distretto Testa Collo, rendendone possibile il trattamento di questa patologia al Papa Giovanni XXIII.

Socio dell’AOOI, associazione otorini ospedalieri italiani, ha trascorso dei periodi di stage all’estero, a Los Angeles negli Stati Uniti per la chirurgia dell’orecchio e a Brisbane (Australia) per la chirurgia oncologica testa collo e base cranica.

Ho cercato di ricreare questi team multidisciplinari anche a Sondrio – spiega Nardone e naturalmente vorrei fare lo stesso anche qui alla Bergamo Ovest. È stato così per la patologia tiroidea e per tutta la patologia testa-collo. Spero di poter costruire una positiva collaborazione all’interno del mio reparto e con i colleghi che seguono i nostri stessi pazienti, anche se da punti di vista diversi”.

 

 

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA