Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Comunicati stampa

L’attività di prelievo a Fara Gera d’Adda: più di 2700 accessi nel 2018

Data di pubblicazione: 06/03/2019

Durante la conferenza stampa congiunta ASST Bergamo Ovest – Comune di Fara Gera d’Adda e Fondazione Anni Sereni è stato illustrato alla stampa il Report 2018 dell’attività di prelievi ematici svolti dalla Fondazione per conto dell’ASST nei locali di Piazza Patrioti.

2745 accessi, una media di 29 persone che, nelle due aperture settimanali (martedì e giovedì dalle 07.00 alle 09.00), si sono recati nel 2018 al Centro Prelievi, costola dello SMeL di Treviglio, dal 2015.

L’introduzione è stata fatta dal soggetto individuato nella convenzione per le attività amministrative e di prelievo, la Fondazione Anni Sereni di Treviglio, di cui il Comune di Fara è socio, rappresentata dal Presidente, Augusto Baruffi. “Oggi condividiamo con voi il positivo risultato del 2018: 2745 accessi, una media di 29 persone più alcuni domiciliari, effettuati dal personale della Fondazione, in convenzione. Convenzione che scadrà ad aprile ma siamo già pronti a rinnovare. Il servizio consta di un’accettazione amministrativa, stampa etichette, esecuzione del prelievo, invio dei campioni allo Smel dell’Ospedale di Treviglio-Caravaggio e successivo ritiro in loco o via web. Nato per dare una risposta soprattutto a cittadini anziani o pazienti con fragilità, oggi abbiamo un feedback molto positivo anche sui minori che vi accedono con facilità e rapidamente, prima di iniziare la scuola”.

Essendo, oltre che Sindaco di Fara Gera d’Adda - ha proseguito Armando Pecisanche Medico di Medicina Generale, ho una cartina di tornasole eccellente di questo servizio che andremo sicuramente a rinnovare, per ora ancora in Piazza Patrioti. In futuro, visto che il Comune ha acquistato un ecografo, stiamo pensando di aprire un poliambulatorio specialistico così da portare sul territorio i professionisti che lo utilizzino”.

Peter Assembergs, Direttore Generale dell’ASST Bergamo Ovest, ha posto l’accento sull’importanza della parcellizzazione del servizio di prelievo “Solo andando incontro alle necessità espresse dai cittadini, non solo delle fasce più deboli come anziani e disabili, ma anche bambini, si concretizza la Legge 23. Oggi, ricordiamoci, non siamo più l’Ospedale, ma siamo un’ASST dove T sta per territorio. Un territorio che, anche se già ben presidiato, è sempre sotto la nostra attenzione per far emergere nuove esigenze e, perché no, condividerle in sinergia con altri Enti erogatori, per non creare doppioni. Rinnoveremo sicuramente la convenzione in scadenza”.

 

Il Direttore del Servizio di Medicina di Laboratorio, Angelo Pesenti, ha ricordato come il servizio, tornato in capo a noi nel 2015, sia cresciuto in modo esponenziale: “Nel 2013 a Fara si contavano non più di 500 prelievi l’anno. Oggi siamo a più di 2700. I referti di tutti questi prelievi sono disponibili per il ritiro fisico direttamente in loco oppure tramite web (per informazione rivolgersi agli sportelli oppure su https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/referti-e-cartelle-cliniche)”. Lo Smel gestisce 21 Centri Prelievi nei Comuni del territorio e alcuni nelle RSA locali.

In chiusura il Direttore Sanitario, Callisto Bravi, ha sottolineato l’importanza che tutti i cittadini richiedano il Codice GASS (Gestione per l'accesso semplificato ai Servizi on line), perché si arrivi alla dematerializzazione dei processi.

 

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA