Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Comunicati stampa

Mobilitazione lavoratori Markas: la Direzione ASST li incontra e strappa applausi

Data di pubblicazione: 09/05/2019

Mobilitazione lavoratori Markas: la Direzione ASST li incontra e strappa applausi

 

Questa mattina era in programma una mobilitazione, di fronte all’Ospedale di Treviglio, da parte dei lavoratori della Markas S.r.l., società di ristorazione che dallo scorso giugno ha in appalto il servizio di ristorazione e pulizia dell’ASST Bergamo Ovest.

Una ventina di operatori, con bandiere, fischietti e megafono, hanno portato all’attenzione dei pazienti e frequentatori dell’Ospedale cittadino la problematica dell’orario di lavoro ridotto: i dipendenti della Markas, infatti, lamentano una diminuzione del 22% dei  turni di lavoro, a fronte di circa un quarto dello stipendio in meno, a parità di mansioni, anzi aumentate da capitolato.

Durante la manifestazione il Direttore Generale dell’ASST, Peter Assembergs, accompagnato dal Direttore Amministrativo, Vincenzo Ciamponi, ha voluto parlare direttamente con i rappresentanti sindacali, scendendo in portineria e trattenendosi con loro.

 

Claudia Belotti – funzionaria Fisascat CISL di Bergamo, ha illustrato alla Direzione strategica le loro posizioni: “Nel mese di giugno 2018, al subentro nell’appalto del servizio ristorazione e pulizie della Markas, i lavoratori si sono visti ridurre del 22% l’orario di lavoro e circa di un quarto la retribuzione, anche se i sindacati non condividevano questa scelta in quanto il capitolato prevedeva l’aumento dei servizi appaltati (vassoio al paziente e riapertura della mensa serale). A giugno 2018, perciò le OOSS non  hanno firmato l’accordo ma le lavoratrici, con riserva, hanno siglato i contratti individuali. Qui iniziano le riorganizzazioni, le modifiche dei turni, i turni supplementari. A fine 2018 veniamo richiamati ad un tavolo di lavoro con Markas che, dobbiamo ammettere, ci ha sempre convocati. Viene fatta una verifica sulla nuova organizzazione e sugli orari da cui si evincono continui doppi turni: da qui la nostra richiesta di restituire la % di ore decurtata, in quanto insufficiente. A marzo 2019 ci è stata presentata una nuova riorganizzazione, con ulteriore calo di ore (es. da 19 a 18, da 16 a 15), sia a Treviglio che a Romano”.

Anche Aronne Mangili - Filcams CGIL Bergamo conferma quanto raccontato dalla Belotti: “Il nostro rifiuto nel firmare l’accordo sindacale sul passaggio, si basa sul fatto  che il contratto nazionale prevede, nel caso di cambio d’appalto e a parità di capitolato, il mantenimento delle condizioni orarie e contrattuali dei lavoratori. Chiedevamo perciò di rientrare nelle regole del contratto nazionale. Sono poi cambiati i rappresentanti di Markas al tavolo delle trattative. Sono anche in previsione spostamenti di sede di lavoro, anche oltre 50 Km, stabiliti come massimo possibile”.

 

Dopo aver ascoltato le loro proteste, il Direttore Generale, Peter Assembergs, ha promesso il suo intervento: “Noi, come mission, abbiamo quella di curare i cittadini/pazienti, vogliamo che questi ultimi, e anche i nostri dipendenti, non subiscano carenze nei servizi alberghieri. Quindi ci impegniamo, come azienda committente, a scrivere alla Markas chiedendo un tavolo a tre: desideriamo vederci chiaro, affinché le clausole vengano rispettate e il servizio erogato eseguito al meglio”.

 

Un lungo e caloroso applauso e una foto di gruppo ha concluso l’intervento della Direzione Strategica che si è immediatamente mossa per la convocazione del tavolo di confronto.

 

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA