Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

abio

 

 

 

ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale ABIO Treviglio.

 

Chi siamo, cosa facciamo.

ABIO Treviglio Associazione per il bambino in Ospedale ONLUS, è stata fondata il 27/10/2000 per promuovere L'umanizzazione dell'ospedale e conta attualmente circa 30 volontari attivi.

ABIO Treviglio aderisce a Fondazione ABIO Italia Onlus, www.abio.org

 

Sede Via B. Rozzone - 24047 Treviglio (BG)

Telefono. 349.1021056

Sito. www.abiotreviglio.org

E-mail. abio.treviglio@libero.it

 

Come puoi aiutarci.

Bonifico bancario

IBAN. ITI8P0889953640000000022456

5X1000

ABIO Treviglioaderisce alla Campagna Nazionale 5X1000 di Fondazione ABIO:codice fiscale 97384230153.

I Volontari di ABIO Treviglio si occupano di sostenere e accogliere, presso repartodell'ospedale di Treviglio, bambini e famiglie, al fine di attenuare i fattori di rischio derivanti dall'ingresso in una struttura ospedaliera.

 

Gli obbiettivi dell'Associazione

" Ridurre  al minimo il potenziale rischio di trauma che ogni ricovero presenta, collaborando con le diverse figure operanti in ospedale per attuare, ciascuno nel proprio ruolo, una strategia di attivapromozione del benessere del bambino.

 

" Attivare il servizio ABIO nel maggior numero di reparti pediatrici del territorio, per far si che ogni bambino e ogni famiglia possano contare sul sostegno, per facilitareuna permanenza serena all'interno del contesto ospedaliero.

 

" Promuovere interventi ludici e di sostegno, per facilitare una permanenza serena all'interno del contesto ospedaliero.

 

" Sviluppare tra operatori ed opinione pubblica una crescente attenzione alle indicazioni previste dalla Carta dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale.

 

L'attività dei volontari ABIO si rivolge sempre al bambino, all'adolescente e ai suoi genitori.

 

Il volontariato ABIO

Per il bambino....

 

" Accogliere al momento del ricovero, per facilitare l'inserimento in ospedale:

 

" Gioco e attività ricreative, per poter sorridere anche in reparto:

 

" Collaborazione con il personale sanitario, per far conoscere meglio il mondo dell'ospedale e renderlo più famigliare.

 

" Allestimento di reparti più accoglienti e colorati, con fornitura di giocattoli e materiale ludico/creativo e con realizzazione di decorazioni e arredi. 

 

Il volontario ABIO

Per le famiglie....

 

" Disponibilità all'ascolto attivo, attento e partecipe:

 

" Presenza discreta e familiare: 

 

" Informazioni sulle strutture e suoi servizi disponibili in ospedale:

 

" Indicazioni su regole e abitudini del reparto:

 

" Accudimento e cura del bambino nel caso in cui il genitore debba assentarsi per provvedere ad eventuali incombenze.

 

ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale ONLUS, è stata fondata nel 1978 per promuovere l'umanizzazione dell'ospedale.

I volontari ABIO si occupano di sostenere e accogliere, in collaborazione con medici e operatori sanitari, bambini e famiglie che entrano in contatto con la struttura ospedaliera.

FONDAZIONE ABIO ITALIA ONLUS coordina e promuove , sul territorio nazionale, l'attività delle Associazioni ABIO locali che con i loro 5.000 volontari, presenti in oltre 200 reparti, offrono un valido e costante supporto ai bambini e alle loro famiglie.

Scopo della Fondazione è sostenere le realtà pubbliche e private che promuovono l'umanizzazione dell'ospedale e l'accoglienza del bambino e della sua famiglia al fine di attenuare i fattori di rischio derivanti dall'ospedalizzazione.

 

Gli obbiettivi di Fondazione ABIO Italia ONLUS

 

" Coordinare e sostenere le 64 Associazioni ABIO locali attualmente esistenti, in modo da assicurare omogeneità e qualità del servizio.

 

" Favorire l'apertura di nuove Sedi ABIO.

 

" Attivare le risorse di ABIO nel maggior numero di aree pediatriche sul territorio nazionale, per far si che ogni bambino e ogni famiglia possano contare sul sostegno qualificato dei volontari ABIO.

 

" Promuovere progetti e interventi preposti a ridurre l'impatto emotivamente stressante e traumatico dell'ospedalizzazione, anche attraverso la trasformazione degli spazi fisici adibiti alla permanenza del bambino e della sua famiglia. 

 

" Realizzare camere o reparti di degenza secondo schemi e modalità in sintonia con i bisogni emotivi e affettivi del bambino e degli adolescenti.

 

" Progettare e allestire sale gioco.

 

" Sviluppare tra operatori ed opinione pubblica una crescente attenzione alle indicazioni previste dalla Carta dei Diritti dei Bambini e dei Adolescenti in Ospedale.

 

L'obbiettivo primario di ABIO è quello di ridurre al minimo il potenziale rischio di trauma che ogni ricovero presenta, collaborando con le diverse figure operanti in ospedale per attuar, ciascuno nel proprio ruolo una strategia di attiva promozione del benessere del bambino.

L'attività dei volontari si rivolge al bambino e ai suoi genitori.

 

Ogni anno ABIO realizza grazie ai suoi 5.000 volontari:

 

" 650.000 ore di servizio di volontariato presso le pediatrie degli ospedali.

 

" 3.000 ore di formazioneper gli aspiranti volontari e aggiornamento per quelli in servizio.

 

" Fornitura di giocattoli e materiale ludico/ricreativo in tutti i reparti.

 

Fondazione ABIO Italia Onlus - per il Bambino in Ospedale

Via Don Gervasini 33 - 20153 Milano

Telefono: 02/45497494 - Fax 02/45497057

E-Mail. info@abio.org

Sit. www.abio.org

Attività : Socio Assistenziale.

Area di Intervento: Bambini Ospedalizzati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA