Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Eventi

Eventi RSS

Ciranda Onlus dona strumentazione al Ps di Romano di Lombardia 
Data di pubblicazione: 30/06/2017

Alla presenza di Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST Bergamo Ovest, si è svolta questo pomeriggio all’Ospedale di Romano di Lombardia la consegna ufficiale della strumentazione donata dall’Associazione Ciranda Onlus.

 

L’organizzazione di volontariato, rappresentata dal Presidente, Adriano Bertoli e dal vicepresidente, Dario Fonsati, nelle scorse settimane ha espresso il desiderio di donare al Pronto Soccorso di Romano di Lombardia attrezzature e strumenti medici per un valore quantificato in circa 21.500€, per dar seguito alla mission dell’Onlus che punta, tra gli altri fini, a finanziare progetti per il completamento e arricchimento di strutture sanitarie.

 

Nello specifico la donazione ha permesso all’ASST di dotarsi di:

-      N. 1 umidificatore

-      N. 1 ventilatore per di pazienti adulti e pediatrici

-      N. 1 ventilatore polmonare portatile

-      N. 2 kit per infusione intraossea

-      N. 2 monitor

- N. 2 termometri per rilevare la temperatura dall'arteria temporale

 

"Ringrazio l'Associazione Ciranda e i suoi rappresentanti – afferma Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST Bergamo Ovest - per aver scelto di donare queste apparecchiature al Pronto Soccorso di Romano. É un ulteriore segno dell'affetto dei cittadini nei confronti di questo ospedale, che ha da sempre una forte identità territoriale".

 

“La Ciranda Onlus – racconta Adriano Bertoli, Presidente - è nata nel 2008, non per cambiare il Mondo… ma per dare un piccolo aiuto concreto. Quest’anno abbiamo deciso di aiutare il Pronto soccorso di Romano di Lombardia, questo per dare un segno anche sul nostro territorio. Perché il Pronto Soccorso? Perché è l’unità operativa dedicata alle urgenze, che, unitamente alla croce bianca e croce rossa, hanno un ruolo importantissimo per il soccorso ai nostri cittadini. Vuole essere anche un messaggio ai nostri giovani, sperando che questi piccoli gesti possano essere di ispirazione a fare attività di solidarietà”.

 

Cos’è Ciranda Onlus

Fondata nel 2008 da Adriano Bertoli, Presidente, Dario Fonsati, Vicepresidente, e Casimiro Bertoli, l’associazione persegue finalità di solidarietà sociale, senza scopo di lucro, in diversi settori, tra i quali l’Assistenza sociale, socio sanitaria e sanitaria.

L’organizzazione punta a sviluppare iniziative a favore delle famiglie e dei singoli in condizioni di svantaggio, per superare il rischio o le conseguenze dell’emarginazione, soprattutto dei più deboli, svolgendo altresì attività di cooperazione e sviluppo volte a migliorare le condizioni dei cittadini.

 

La Festa della Musica ha fatto tappa all’Ospedale di Romano grazie ai Dutur Claun 
Data di pubblicazione: 18/06/2017

La Festa della Musica ha fatto tappa all’Ospedale di Romano grazie ai Dutur Claun

#controllati: prevenzione al maschile con le visite urologiche gratuite 
Data di pubblicazione: 16/06/2017

#controllati: prevenzione al maschile con le visite urologiche gratuite

La salute al maschile, nel mese di giugno, ha una parola d’ordine: #controllati.
 
“È questo lo slogan scelto dalla Società italiana di Urologia (Siu) per mettere a disposizione, dal 21 giugno, visite gratuite nei Centri aderenti all’iniziativa, come l’ospedale di Treviglio-Caravaggio”, spiega Oreste Risi, responsabile dell’Unità di Urodinamica e attualmente a capo anche dell’Unità di Urologia dell’ASST Bergamo Ovest.
 
“La Siu vuole ricordare l’importanza di eseguire una visita urologica nelle diverse fasi della vita: dai controlli ai bambini, a cura del pediatra di famiglia, a quelli dello specialista nella pubertà, da adulto e da anziano – prosegue il dottor Risi -.  In ogni momento la valutazione si concentra sugli aspetti legati all’età del paziente: dalla regolare conformazione dei genitali, alla salute sessuale e riproduttiva, fino alla prevenzione oncologica”.
 
I dati diffusi dalla Società scientifica non sono incoraggianti. Solo il 10%- 20% degli uomini si sottopone a una visita di prevenzione e, anche in caso di gravi disturbi, sono solo 9 su 10 gli uomini che si rivolgono al medico. Eppure i maschi si ammalano più di frequente rispetto alle proprie compagne.
 
“La prevenzione consente di ridurre la frequenza di problemi oncologici all’apparato urinario e riproduttivo, ma anche di malattie che non mettono a rischio la vita – pur incidendo pesantemente sulla qualità – come i calcoli, la prostata ingrossata e le prostatiti, l’infertilità e i problemi sessuali”, prosegue Risi.
 
Il consiglio, quindi, resta quello di controllarsi con regolarità e seguire semplici regole di vita: bere molto e spesso, scegliere un’alimentazione corretta, prestare attenzione ai disturbi urinari e seguire le 10 regole pubblicate e scaricabili sul sitowww.controllati.it e sui social YouTube, Facebook, Twitter e Linkedin con l’hastag #controllati. L’iniziativa SIU ha il sostegno non condizionato di Menarini. 
 
Le visite gratuite si possono prenotare chiamando il numero verde 800/822822 fino ad esaurimento dei posti disponibili. Eventuali esami consigliati dai nostri specialisti saranno proposte al paziente che dovrà poi recarsi dal proprio Medico per la relativa prescrizione.
 

Giovani pazienti “a scuola” per imparare a convivere con il diabete 
Data di pubblicazione: 16/06/2017

Giovani pazienti “a scuola” per imparare a convivere con il diabete
 

L’Associazione Diabetici Bergamaschi – Sez. Bassa Bergamasca, in collaborazione con l’Unità di Diabetologia dell’ASST Bergamo Ovest organizzano una giornata formativa per giovani diabetici e le loro famiglie all’Agriturismo Antico Benessere.

In Piazza a Treviglio il 17 maggio per parlare di ipertensione 
Data di pubblicazione: 09/05/2017

In Piazza a Treviglio il 17 maggio per parlare di ipertensione
 
Il personale della Medicina Generale dell’Ospedale di Treviglio e la Croce Rossa rileveranno gratuitamente la pressione ai cittadini, promuovendo educazione sanitaria e prevenzione
 
 
 
Anche quest’anno, il 17 maggio, in occasione della Giornata Mondiale per l’Ipertensione, l’ASST Bergamo Ovest, grazie al personale medico ed infermieristico dell’Unità di Medicina Generale dell’Ospedale di Treviglio, in collaborazione con la CRI locale, sarà in Piazza Manara, sotto i portici del Municipio di Treviglio, per sensibilizzare la popolazione sui rischi dell’ipertensione, e per misurare gratuitamente i valori pressori,.
 
L’ipertensione arteriosa e le malattie ad essa correlate sono, infatti, patologie subdole e spesso asintomatiche che causano nel nostro Paese oltre 240.000 morti ogni anno.
 
Il personale sanitario rileverà gratuitamente i valori pressori, cogliendo l’occasione per ricordare l’importanza di una corretta alimentazione e di adeguati stili di vita atti a prevenire l’insorgenza della patologia ipertensiva.
 
"Aderiamo ormai da molti anni a questa Giornata  - afferma il Direttore Generale dell'ASST Bergamo Ovest, Elisabetta Fabbrini – consapevoli dell'importanza degli interventi sul territorio per sensibilizzare i cittadini e diffondere la cultura della prevenzione. L’ipertensione è una patologia da non sottovalutare, sia perché molto diffusa sia perché rappresenta un fattore di rischio per gravi patologie cardiovascolari. Nello spirito della legge di riforma del sistema sociosanitario, che mette in rete attori diversi e parte dalla prevenzione per evitare o ridurre la cronicità, siamo fortemente impegnati su questo fronte: lo dimostra il fatto che questa è la terza iniziativa proposta ai cittadini in meno di un mese”.
 
L’appuntamento per la XIII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa è fissato per mercoledì 17 Maggio dalle ore 10.00 alle ore 17.00 in Piazza Manara (portici Municipio).
 
L’evento è patrocinato dall’Assessorato alla Persona del Comune di Treviglio.
 

Skin day: tra arte e prevenzione all’ospedale di Treviglio si parla di pelle 
Data di pubblicazione: 24/04/2017

Una mostra ed un convegno aperti alla popolazione il 2 maggio

Skin day: tra arte e prevenzione all’ospedale di Treviglio si parla di pelle
Una mostra ed un convegno aperti alla popolazione
 
Dal 2 Maggio il Decumano (percorso Giallo) dell’Ospedale di Treviglio ospiterà la mostra “Arte e Pelle”, promossa dal Centro Studi Gised, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Treviglio. L’esposizione, che presenta opere d’arte in cui si possono rintracciare i più frequenti problemi dermatologici, sarà visibile per tutto il mese di maggio, con accesso libero e gratuito.
 
L’inaugurazione è prevista per Martedì 2 Maggio alle ore 13.30, in apertura del convegno “Skin Day - Il melanoma: dalla diagnosi alla terapia”, voluto da Sandro Barni, Direttore del Reparto di Oncologia, un momento di studio per gli operatori sanitari ma anche un appuntamento per i cittadini, ai quali è rivolta, in particolare, la tavola rotonda conclusiva.
 
Il convegno si terrà dalle 14.30 in Sala Verde e affronterà, da diversi punti di vista, il melanoma, un tumore della pelle che colpisce soprattutto i giovani e registra ogni anno, solo in Italia, circa 7 mila nuovi casi.
L’apertura sarà affidata ai Direttori Generali della nostra ASST Bergamo Ovest e dell’ATS Elisabetta Fabbrini e Mara Azzi, per lasciar poi spazio ai clinici: l’epidemiologo, il dermatologo, il pediatra, l’anatomo patologo, il chirurgo e l’oncologo.
 
La parte finale, invece, a partire dalle 18, vedrà la tavola rotonda, coordinata da Barbara Mangiacavalli, Direttore Socio Sanitario della nostra ASST, e composta da specialisti dermatologi che si confronteranno con i discenti e con i cittadini sui problemi della pelle.
 
“Dopo aver con grande successo approfondito le patologie al femminile con l’H-Open week, che ha offerto visite e screening gratuiti, vogliamo ora coinvolgere i cittadini sul tema del melanoma e della pelle in generale – spiega Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST Bergamo Ovest-. Parleremo di una patologia particolarmente aggressiva, che è fondamentale individuare precocemente e da cui possiamo difendere noi stessi e soprattutto i più piccoli con uno stile di vita corretto, proteggendoci dall’esposizione eccessiva ai raggi del sole. Oltre alla sensibilizzazione, attraverso la mostra e la tavola rotonda, i nostri specialisti affronteranno in maniera interdisciplinare, durante il convegno, le fasi della diagnosi e della terapia del melanoma”.

“Per versatilità e duttilità, la pelle è un’opera d’arte – afferma Juri Imeri, Sindaco di Treviglio -. Vederla diventare oggetto di rappresentazioni artistiche, significa avere un’opportunità doppia: scoprire sempre di più la meraviglia di cui siamo circondati quotidianamente, anche nella relazione con noi stessi, e ringraziare per lo sguardo sulla realtà sempre nuovo ed “altro” che l’arte ci offre. In questa mostra, che con piacere la Città di Treviglio organizza in collaborazione con l'ASST Bergamo Ovest, lo sguardo artistico si associa a quello clinico. La offriamo con piacere come contributo all’azione di GISED e con la speranza che possa essere un’ulteriore occasione per condividere lo sforzo comune di ’attenzione alla salute”.

“La pelle non è solo una barriera organica – ricorda Luigi Naldi, presidente del Centro Studi GISED - ma uno strumento di relazione che riflette e mostra stati d'animo e che influenza l'immagine del corpo. Un modo per comprendere più a fondo l'importanza sociale e relazionale della pelle, è quello di osservare come i problemi dermatologici sono stati rappresentati od occultati da artisti nel corso dei secoli, con fini educativi, religiosi, storici, irriverenti. Inoltre la presenza di opere d’arte in ambiente ospedaliero, anche se temporanea, ritengo possa migliorare la percezione del luogo, fornendo un piccolo aiuto a persone sofferenti. Ulteriori quadri sono raccolti nella sezione "Arte e Pelle" del Centro Studi GISED (www.centrostudigised.it).” 

I pannelli, una ventina, rappresentano non solo dipinti in cui sono raffigurate le malattie dermatologiche, con la descrizione dell’opera e la presentazione dell’autore, curate dalla storica dell’arte Barbara Oggionni, ma anche una breve descrizione della malattia, dal punto di vista psicologico, sociale, storico e clinico.

 
Il Centro Studi GISED è un’associazione che ha come finalità quello di promuovere la ricerca dermatologica indipendente, migliorare le conoscenze scientifiche, favorire una migliore assistenza e fornire informazioni chiare ed aggiornate sulle patologie dermatologiche al pubblico. 
 
 

<<Inizio | <Precedente | Successivo> | Fine>>

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA