Salta la navigazione
ASST Bergamo Ovest

Convegni

Convegni RSS

Respiriamo il Territorio 2017: incontri con i Medici di Assistenza Primaria 
Data di pubblicazione: 11/04/2017

 
Respiriamo il Territorio 2017: incontri con i Medici di Assistenza Primaria
 
Arrivato alla quarta edizione, torna il tradizionale appuntamento primaverile dedicato alle allergie
 
Respiriamo il territorio è un appuntamento annuale che continua a riscuotere attenzione e apprezzamento da parte della medicina del territorio, e che vede collaborare specialisti e Medici di Assistenza Primaria e Pediatri, nello spirito della Legge 23.
 
La quarta edizione del corso avrà come tema “l'anafilassi”: lo shock anafilattico è, infatti, una vera e propria emergenza medica che può anche portare il paziente a perdere la vita.
 
“La corretta gestione clinico- farmacologica dell'evento acuto – spiega Giuseppina Manzotti, allergologa dell’ASST Bergamo Ovest - è solo uno dei momenti terapeutici. Indispensabile è individuare le cause che hanno generato l'anafilassi, prevenirle e trattarle ove possibile (come nel caso del veleno da imenotteri). Il paziente deve essere coinvolto, reso consapevole dellapropria patologia ed educato all'utilizzo dei dispositivi d'emergenza come l'adrenalina autoiniettabile”.
 
“Il ruolo della medicina del territorio in questo circolo virtuoso – prosegue Elisabetta Fabbrini, Direttore Generale ASST Bergamo Ovest - è chiaramente nevralgico, così come il ruolo del Pronto soccorso e del 118. Lo specialista allergologo si pone in quest'ottica al servizio del paziente e dei colleghi, siano essi medici di assistenza primaria, pediatri di libera scelta o medici ospedalieri, per studiare le cause di anafilassi, somministrare vaccini desensibilizzanti e dispensando presidi di emergenza.
 
Tre gli appuntamenti: il 20 aprile, il 4 e il 18 maggio, dalle 19.30 alle 22.30, per non interferire con le attività ambulatoriali.
 
I temi in programma saranno trattati da specialisti dell’ASST Bergamo Ovest, ATS, INPS di Bergamo, degli Spedali Civili di Brescia e del Policlinico di Milano, per aumentare sempre più la collaborazione tra i professionisti e l’identificazione degli esatti referenti per ciascuna patologia.
 
L’appuntamento diventa anche un’opportunità per confrontarsi faccia a faccia e continuare un dialogo costruttivo tra territorio e ospedale, con la speranza che il dialogo, nel tempo, diventi naturale come respirare... da qui il titolo “Respiriamo il territorio”.
 

A Romano mercoledì 22 si parla di prevenzione renale 
Data di pubblicazione: 16/03/2017

Un incontro con la cittadinanza per sensibilizzare sul tema della malattia renale e la donazione d’organo

A Romano mercoledì 22 si parla di prevenzione renale
 
Un incontro con la cittadinanza per sensibilizzare sul tema della malattia renale e la donazione d’organo
 
Dopo aver festeggiato la Giornata mondiale del rene con un gazebo informativo in Piazza Roma domenica 12 marzo, l’ASST Bergamo Ovest con il Reparto di Nefrologia e Dialisi raddoppia gli eventi sul tema, organizzando un incontro di educazione sanitaria mercoledì 22 marzo, con il patrocinio del Comune di Romano di Lombardia.
 
Alle ore 20.30 nella sala convegni Palazzo Muratori, Emilio Galli, direttore dell’Unità di  Nefrologia e Dialisi, parlerà ai cittadini di malattia renale cronica: dalla prevenzione alla donazione d'organo. 
 
Circa il 7,5% della popolazione è affetta da malattia renale cronica e in alcune fasce della popolazione (anziani, diabetici, ipertesi) tale percentuale è molto più alta. La diagnosi precoce e la prevenzione possono rallentare il decorso di questa patologia cronica ed evitare (o ritardare il più possibile) la necessità di dialisi o trapianto renale.
Durante la serata – spiega il dottor Galli - verrà sensibilizzata la popolazione anche sul tema della donazione d'organo, spesso l’unica soluzione per diverse patologie croniche. La sensibilizzazione è necessaria, dato che, ancora oggi, la percentuale di opposizione a alla donazione è, purtroppo, molto alta”.
 
Elisabetta Fabbrini, direttore generale dell’ASST Bergamo Ovest, sottolinea: “L'educazione sanitaria è strategica per prevenire le patologie croniche. Lo sforzo della nostra azienda socio sanitaria è proprio quello di mettere in "rete" tutti gli attori, per ridurre l'impatto della malattie croniche, in questo caso la malattia renale. I medici di medicina generale (MAP) e gli specialisti ospedalieri, lavorando a stretto contatto, giocano un ruolo determinante, ma anche il cittadino, una volta informato, può fare la sua parte”.

Curare e prevenire (04/02) 
Data di pubblicazione: 30/01/2017

nuovi farmaci e rete territoriale per combattere le patologie croniche più diffuse

Curare e prevenire: nuovi farmaci e rete territoriale per combattere le patologie croniche più diffuse.
 
La seconda edizione di Mens sana in corpore sano tratterà ipertensione, scompenso cardiaco, BPCO e diabete
 
 
Sempre più pazienti nella nostra provincia risultano affetti da patologie croniche come l’ipertensione, il diabete, lo scompenso cardiaco e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Le armi a disposizione del sistema sociosanitario sono la prevenzione, i nuovi farmaci e i percorsi di diagnosi e terapia integrati fra ospedale e territorio. Temi che il 4 febbraio saranno al centro della seconda edizione del Meeting di medicina interna Mens sana in corpore sano, organizzato dal Direttore del Dipartimento scienze mediche dell’ASST Bergamo Ovest, Maurizio Destro.
 
“L’obiettivo – spiega Maurizio Destro – è la condivisione con i medici di assistenza primaria e con i sanitari che a vario titolo si occupano di queste patologie, dei progressi terapeutici, anche grazie alla presenza fra i relatori di esperti qualificati e docenti universitari da tutta Italia”.
 
Accanto alla parte clinica, un importante approfondimento verrà dedicato alle potenzialità della rete, a partire dalla positiva esperienza dei Creg, per arrivare a sintetizzare e avviare percorsi diagnostico-terapeutici integrati fra l’ospedale per acuti e il territorio. “La legge di evoluzione del sistema sociosanitario 23/2015 ha posto le basi per un nuovo modo di curare chi soffre di malattie croniche. Ora tocca a chi opera negli ospedali e sul territorio organizzare percorsi integrati, e questo convegno pone le basi per occuparsi delle patologie più diffuse nella nostra provincia, spesso correlate fra loro”, commenta Elisabetta Fabbrini, Direttore generale dell’Asst Bergamo Ovest.
 
Il meeting, a cui è ancora possibile iscriversi inviando i dati identificativi a meetingservice@gmail.com,  si rivolge ai MAP, agli Specialisti Ospedalieri e a tutto il Personale Sanitario e Socio-Sanitario impegnato nell’assistenza ai pazienti affetti da queste patologie. L’appuntamento è per le 08.30 all’Aula Magna del Centro Salesiano “Don Bosco” di Treviglio.
 
 
II Annual meeting “Mens sana in Corpore sano”:
Curare e prevenire in medicina interna
Sabato 04 Febbraio 2017
Aula Magna Centro Salesiano “Don Bosco”
Treviglio (BG)
  
 

LA ANDROLOGIA: APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE (06/12/2016) 
Data di pubblicazione: 17/11/2016

LA ANDROLOGIA: APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE

Martedi 06 Dicembre 2016 - 14.30 – 18.30
Sala Verde – Sala Convegni Ospedale di Treviglio
ASST Bergamo Ovest

L'andrologia è una branca relativamente nuova, in continua evoluzione.

La richiesta di consulenza andrologica e di terapie specifiche è in aumento nella popolazione, legato al miglioramento dello stile di vita e all'allungamento dell'età biologica.

Si vede necessario, mettere al corrente nella nostra azienda, sull'evoluzione della diagnostica e delle nuove terapie Il convegno si prefigge di divulgare ed implementare l’utilizzo delle metodiche diagnostiche e terapeutiche basate sulle evidenze scientifiche e la necessità di una collaborazione multidisciplinari per una una presa in carico del paziente in tutte le problematiche inerenti alla patologia andrologica.

Clicca sull'immagine per scaricare il programma completo.
 

Curare l’incontinenza urinaria con un team multidisciplinare 
Data di pubblicazione: 16/11/2016

Curare l’incontinenza urinaria, le disfunzioni sessuali e le patologie del pavimento pelvico con un team multidisciplinare
 
L’incontinenza urinaria e le disfunzioni sessuali richiedono sempre più un approccio multidisciplinare per ottimizzare e migliorare l’approccio diagnostico-terapeutico ed di supporto al paziente.
 
È in quest’ottica di équipe multidisciplinare composta da diversi specialisti dedicati ad una specifica branca (gli urodinamisti, gli urologi, i ginecologi, i chirurghi, i geriatri, i riabilitatori, i fisioterapisti e le ostetriche) che l’ASST Bergamo Ovest e quella di Crema hanno organizzato l’11° Corso Internazionale teorico – pratico dal titolo “Il team interdisciplinare del pavimento pelvico” al Teatro Nuovo Treviglio il 17 e 18 Novembre.
 
Il convegno sarà preceduto (16 Novembre) da un evento formativo riservato ai Medici di Medicina Generale (MMG), dal titolo “Il territorio incontra gli specialisti: novità in urologia funzionale”.
 
L’obiettivo primario dell’evento è l’integrazione precoce delle diverse figure professionali e la condivisione del percorso diagnostico-terapeutico delle patologie che colpiscono il pavimento pelvico, in tutti i suoi aspetti; queste patologie (quali dolore pelvico cronico, infezioni urinarie, incontinenza urinaria maschile e femminile, disturbi della sessualità, defecazione ostruita etc) sono malattie che fino a qualche anno fa erano considerate “sommerse”. Oggi, invece, si è calcolato che in Italia siano circa 5 milioni i soggetti che ne sono interessati.
 
Perché trattare tali argomenti insieme? Innanzitutto è riconosciuto come questi problemi peggiorino la qualità di vita del paziente e di chi gli sta vicino.
In questi anni finalmente nuovi farmaci sono a disposizione dei medici e degli utenti, per un trattamento efficace di tali patologie; inoltre è migliorata la diagnosi e la comprensione fisio-patologica, favorendo così la possibilità di risolvere nella maggioranza dei casi questi problemi.
Lo scopo di questo corso è proprio di fare il punto su come fare diagnosi combinate e trattare tali patologie, evitando esami inutili e puntando, quando è possibile, sull’eliminazione dei fattori di rischio, valorizzando in particolare la persona in quanto tale, e non vista come “paziente”.
In questo, il team multidisciplinare del pavimento pelvico ha un’importanza vitale, per la capacità di aggregare vari specialisti, risparmiando all’utenza inutili “viaggi” e permettendo di fare diagnosi con una semplice visita “collegiale”.
 
Nella brochure tutte le informazioni utili per iscriversi all’evento.
 

Abuso di sostanze e sicurezza stradale: gli attori istituzionali fanno rete (15/11) 
Data di pubblicazione: 10/11/2016

Abuso di sostanze e sicurezza stradale: gli attori istituzionali fanno rete

 

 

L’obiettivo della legge 23/2015 è l’integrazione Ospedale – Territorio: l’ASST Bergamo Ovest ha interpretato in quest’ottica l’attuale e rischioso problema relativo all’abuso di sostanze stupefacenti e/o alcoliche, con pesanti implicazioni in materia di sicurezza stradale, portando allo stesso tavolo tutti gli Enti coinvolti, per creare una rete interistituzionale, studiando il problema dai vari punti di vista.

Capofila nell’organizzazione sono i SerT dell’ASST (quale “strumento intermedio” della rete), SerT che si propongono, partendo da questo convegno, di stimolare l’evoluzione del sistema, alla luce della recente legge di riordino del Sistema Sanitario.

L’appuntamento è fissato Martedì 15 novembre 2016, a partire dalle ore 09.00, nella Sala Verde dell’Ospedale di Treviglio quando avrà inizio il convegno dal titolo “Tra controllo, prevenzione e cura nel disturbo da uso di sostanze, legali ed illegali”.

 

L’evento si focalizza sulle problematiche relative all’assunzione di stupefacenti o di abuso alcolico , in relazione soprattutto alla sicurezza stradale, due aspetti che rivestono sempre di più un elevato impatto nella vita sociale, oltre che in quella individuale.

Le azioni svolte in ambito di controllo dalle Forze dell’Ordine presentano necessariamente una ricaduta che va oltre lo specifico momento del controllo stesso; è necessario, infatti, un intervento di rete tra Enti e Servizi diversi, che devono sempre più integrare i relativi mandati specifici in un’ottica di prevenzione, controllo e, non infrequentemente,di cura. Il convegno proposto lancia, così, la sfida a tutti gli attori del Sistema Pubblico che si occupano, a vario titolo, di questo problema, dando loro spazio quali relatori.

Nella brochure (clicca sulle immagini qui sotto) trovate il programma e tutte le informazioni utili per iscriversi all’evento.

 

 

Una settimana blu contro il Diabete 
Data di pubblicazione: 27/10/2016

Una settimana blu contro il Diabete
 
 
 
In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, appuntamento annuale fissato il 14 novembre e rappresentato da un cerchio di colore blu, il reparto di Diabetologia dell’ASST Bergamo Ovest ha organizzato alcune manifestazioni, in stretta collaborazione con l’Associazione Diabetici Bergamaschi, per sollecitare l’attenzione della popolazione e dei decisori pubblici su una condizione cronica, considerata sempre più un problema sociale, e fonte di aumento ulteriore della spesa sanitaria quale frequente complicanza.
 
Per sottolineare alcuni aspetti di una condizione definita come “Il malessere del benessere”, si sono organizzati alcuni eventi:
 
GIOVEDI 10 NOVEMBRE
 
Giovedì 10 Novembre la Diabetologia propone alla cittadinanza una cena a ridotto contenuto di glucidi semplici, organizzata al Ristorante MATE (P.za Garibaldi, 1 - 24047 Treviglio). Dalle ore 19.00 sarà servita una cena “con il giusto gusto”, al prezzo di € 20. La prenotazione è obbligatoria (al numero 340/3953949) e permetterà anche l’ingresso, con posti riservati, in Teatro per la successiva manifestazione musicale.
Sempre Giovedì 10 Novembre, dalle 20,30, si terrà al Teatro TNT un concerto della “Oxford Town Blues”, una band capace di sollecitare forti emozioni con “dolci variazioni”. L’ascolto dei brani offrirà spunti per riferimenti e riflessioni sulla condizione e sulle problematiche relative al diabete mellito. L’ingresso è gratuito. Durante il concerto saranno raccolti fondi per la ricerca sul diabete. I due eventi sono patrocinati, oltre che dalla ASST Bergamo Ovest, dall’ATS Bergamo, dal Comune di Treviglio; dall’ADB (Associazione Diabetici Bergamaschi), dal ristorante MATE/Cooperative Terre di Ghiaia Treviglio.
 
VENERDì 11 NOVEMBRE
 
Venerdì 11 novembre, l’Associazione Diabetici Bergamaschi, col supporto del personale sanitario della Diabetologia dell’Ospedale trevigliese, incontreranno gli studenti liceali dell’Istituto Facchetti di Treviglio, per sensibilizzare anche i più giovani all’accoglienza di quei ragazzi con diabete tipo 1 che frequentano le scuole del nostro territorio e che desiderano non sentirsi “diversi”.
 
SABATO 12 NOVEMBRE
 
Sabato 12 Novembre, infine, presso la Sala Convegni dell’Ospedale di Treviglio si terrà un evento scientifico formativo per “festeggiare” quindici anni di dirigenza dell’Unità di Diabetologia da parte del dr. Antonio C. Bossi. Durante il simposio si parlerà delle novità sulla gestione del diabete mellito, soprattutto focalizzate sulla creazione di un “team multidisciplinare” (infermieri, dietisti-nutrizionisti, psicologi, ortottisti, fisioterapisti, medici esperti di diverse specialità, MAP), dedicato alla cura sia del diabete, sia delle malattie endocrino-metaboliche. Spazio anche al volontariato: importante e imprescindibile è, infatti, la presenza costante, nelle sedi ospedaliere di Treviglio e di Romano di Lombardia, dell’Associazione Diabetici Bergamaschi che, con la voce del Vice Presidente, sig. Lorenzo Mussi, testimonierà l’attenzione offerta a tutti, sotto l’aspetto umano, sociale, familiare, scolastico, lavorativo.
 

Per sottolineare l’attenzione che il territorio e le Amministrazioni Comunali locali hanno sull’argomento, Treviglio e Romano hanno risposto all’appello del Dr. Bossi e, in questi giorni, illumineranno con una luce di colore blu un monumento della propria città. Treviglio ha scelto il Campanile della Basilica di San Martino; Romano Palazzo Muratori.

Il Comune di Caravaggio, sposando anch’esso l’iniziativa, si sta attivando in merito.

 
 CLICCA SULLE IMMAGINI PER SCARICARE I PROGRAMMI COMPLETI

<<Inizio | <Precedente | Successivo> | Fine>>

Copyright © 2006 Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest. - C.F. e P.IVA 04114450168
XHTML 1.0WAI-AA